Carla Nespolo – Presidente ANPI NAZIONALE

Dopo aver fatto infuriare i governi di Slovenia e Croazia, l’on. Tajani torna a far parlare il suo cuore fascista, del tutto dimentico del suo ruolo europeo. Il fascismo ha fatto cose buone? Lo vada a dire in Etiopia dove intere popolazioni ( bambini, donne, uomini ), del tutto innocenti, sono state sterminate dall’uso, voluto da Mussolini, dei gas. L’aggressione all’Albania, alla Grecia e alla Jugoslavia? L’onorevole Tajani, lo ignora. Derubricare poi il delitto Matteotti come un semplice incidente di percorso in un cammino tutto sommato pacifico, è quanto di più disgustoso si potesse sentire. Gli argomenti dell’ on. Tajani sono triti, superficiali e tipici di chi vuole giustificare un regime, il fascismo, che ha precipitato il nostro Paese nella seconda guerra mondiale, causa di milioni di morti. Soprattutto operai e contadini. Che ha non solo aderito, ma condiviso le leggi razziali, che ha infangato l’onore del nostro Paese nel mondo. C’è voluta la Resistenza, assieme all’intervento alleato, per sconfiggere il mostro del nazismo e del suo complice fascista. L’espressione: “non sono fascista ma”… è tipica dei fascisti in doppio petto. Come l’on. Tajani a cui non si sa, se manca di più la conoscenza della storia o il rispetto per il proprio ruolo di dirigente di un continente, l’Europa, che ha recentemente e definitivamente ribadito le proprie radici antifasciste”. –

 

Comunicati stampa Leggi tutto

ANPI NAZIONALE

Comunicati stampa Leggi tutto

MARZO

1945-03-15 Combattimento di Cerrè Sologno di Villa Minozzo

1944-03-20 Eccidio di Cervarolo di Villa Minozzo

1945-03-20 Rappresaglia di Villa Bagno (RE)

1945-03-27 Combattimento di Botteghe di Albinea “Villa Rossi”

APRILE

1945-04-01 Combattimento di Cà Marastoni di Toano

1945-04-10 Liberazione di Ciano

1945-04-13 Battaglia di Ghiardo di Bibbiano

1945-04-14 Difesa Centrale Idroelettrica di Ligonchio di Ventasso

1945-04-14 Ricordo dei 9 ragazzi di Luzzara trucidati a Reggiolo

1945-04-15 Eccidio della Righetta di Rolo

1945-04-15 Combattimento di Fosdondo di Correggio

1945-04-23 Combattimento della Ghiarda di Rivalta caduti di San Rigo (RE)

1944-04-24 Combattimento di Villa Minozzo

1945-04-24 Eccidio di Mancasale (RE)

Comunicati stampa Leggi tutto

Cronaca di un viaggio della memoria – Binario 21 sotto la stazione Centrale di Milano

Dal 6 dicembre 1943 all’inizio del 1945 partirono da binario 21 – binario posto sotto la stazione Centrale di Milano – 20 convogli (carri bestiame) le cui destinazioni ci sono tristemente note: Auschwitz-Birkenau, Dachau, Fossoli (campo di transito), Mauthausen, Bolzano (campo di transito). Dei suddetti convogli 3 erano composti da oppositori politici, altri di italiani-ebrei da generazioni (che si consideravano italiani a tutti gli effetti in base al decreto 29 marzo 1848 a firma Carlo Alberto di Savoia; erano combattenti della I° guerra mondiale e parte integrante della nostra società) alcuni carri misti di ebrei ed oppositori politici.

Quasi tutti destinati alla cosiddetta “soluzione finale”.  Dei primi due convogli partiti il 6 dicembre 1943 ed il 30 gennaio 1944 composti da 774 esseri umani (per i nazisti Stück = pezzo) ritornarono in 27.

Lì sotto regna il silenzioso rispetto davanti all’enormità di ciò che accadde, rotto soltanto dalla voce della nostra guida Liliana e dal rumore dei treni che sferragliano sopra la nostra testa.

Indifferenza è la parola che ci ha accolto.
Indifferenza di chi avrebbe potuto ma girò il capo tacitando la coscienza.
L’indifferenza di allora e le sue conseguenze ci pesano dentro come un macigno. Ci sentiamo colpevolmente attori di questa immane tragedia.
Indifferenza al negazionismo che avanza strafottente incurante delle memorie storiche e dei documenti filmati che Einsenhower ordinò al proprio esercito di effettuare.
Indifferenza è stato il richiamo di tutti noi alla situazione odierna dei migranti.
Altra riflessione comune: ieri “supremazia della razza ariana”, oggi “prima di tutto gli Italiani”.
Cerchiamo di fare in modo che alla parola indifferenza si sostituisca l’azione e la presa di coscienza per “restare umani”.

(Hanno collaborato per la realizzazione di questo viaggio nella memoria la sezione ANPI di Gualtieri con il Comune e la Proloco)

Comunicati stampa Leggi tutto

Lunedì 4 Febbraio 2019 dalle ore 10.00 commemoreremo i Caduti di Porta Brennone ed il Compagno Angelo Zanti.

Feb 03, 2019

[ 4 Febbraio 2019; 10:00 a 12:00. ] Il corteo per portare loro omaggio partirà dalla sede ANPI di Reggio Emilia. In allegato il volantino con il programma completo.

Leggi tutto

L’ANPI provinciale di Reggio Emilia aderisce alla catena umana attorno agli edifici dei comuni.

Feb 03, 2019

Siamo dalla parte di chi vuole resistere alle scelte inumane di chi vorrebbe lasciare morire in mare coloro che scappano da guerre, fame e povertà.
Riteniamo che l’approvazione del cosiddetto “decreto sicurezza” ha fatto aumentare il rischio di illegalità nel nostro paese e ha sferrato un colpo pesante al diritto di asilo, all’accoglienza e alla integrazione. […]

Leggi tutto

Gen 20, 2019

[ 29 Gennaio 2019; 20:30 a 23:00. ] Pensieri su Reggio  L’A.N.P.I. di Reggio Emilia vuole contribuire ad una riflessione sulla realtà locale, la sua vicenda storica, le sue prospettive.  A questo scopo sono stati raccolti nei mesi scorsi i contributi di alcune autorevoli figure che ha raccolto e che presenterà presso la Sala giardino dell’Hotel Astoria Mercure  –  Viale Leopordo Nobili 2 […]

Leggi tutto

L’ANPI reggiana è in lutto per la scomparsa di Giannetto Magnanini

Gen 20, 2019

Una vita intensa che lo ha visto protagonista di tante lotte in fabbrica, nella resistenza e per la costruzione della nostra Democrazia Repubblicana al fianco dell’ANPI che lo ricorda a tutti per il suo impegno e per la sua coerenza.
Giannetto ebbe il coraggio e la lucidità, assieme a tanti altri amici e compagni, di fare scelte giuste in momenti difficili ed anche drammatici come in occasione dello sciopero alla Lombardini del 1 maggio 1944 ed al momento di decidere di passare alla lotta armata al fascismo.

Leggi tutto