LA GRANDE TRASFORMAZIONE

Gli anni ’60 e ’70 a Reggio Emilia  e in Emilia Romagna

 

Perché questo nuovo impegno per l’ANPI di Reggio

 Raccogliere e conservare la memoria della Resistenza, trasmetterla e diffonderla costituisce da sempre una delle ragioni di esistenza dell’Associazione. Ma il frutto della Lotta di Liberazione non si conclude il 25 Aprile del 1945.

Esso trova alta espressione nella Costituzione del 1947. E nella nostra terra, in particolare negli anni ‘60 e ’70, la concreta e viva realizzazione dei diritti sanciti dalla Carta è al centro di un grande processo di partecipazione e di conquista popolare.

Raccogliere la memoria anche di questi anni, del moto dal basso che allora si realizzò, costituisce dunque un nuovo ed impegnativo obiettivo per l’ANPI.

Leggi la Presentazione.

 

L’organizzazione ed i contenuti di questa sezione del sito.

 

L’approccio storiografico.

 

1 –  Pubblica Amministrazione   (programmazione territoriale)
2 –  La Regione  (mutamento della “governance” nel potere locale)
3 –  Sviluppo Economico  (benessere socializzato)
4 –  Politica   (decisione)
5 –  Militanza  (espansione della democrazia)
6 –  Servizi   (cittadinanza)
7 –  Professioni   (formazione e dei nuovi lavori)
8 –  Cultura  (espressività e civismo)
9 –  Memoria  (trasmissione)

10 – Solidarietà internazionale   (ambito non ambito della utopia) 

 

Materiali audio/video              Iconografia              Link utili

Con il contributo della Regione Emilia-Romagna   

 

Con il patrocinio di: