La Resistenza a Poviglio

Furono sedici i partigiani povigliesi caduti in battaglia contro l’occupante nazista e i suoi servi fascisti. In tutto furono 176 i povigliesi che militarono nelle formazioni partigiane, di cui 22 erano donne. Di questi 14 militarono nelle formazioni garibaldine dell’appennino reggiano, 5 nelle Fiamme Verdi, mentre tutti gli altri furono inquadrati nella 77a Brigata SAP, che operava nella bassa reggiana. Poviglio oppose una strenua resistenza contro l’occupazione nazista e i fascisti, ben più ampia delle cifre ufficiali. Infatti nel territorio povigliese fu molto estesa la rete di sostegno alla resistenza, sia con le case di latitanza che con la raccolta di viveri e armi. Cosa resa possibile dal radicamento storico che l’antifascismo aveva a Poviglio, fin dagli anni venti e per tutto il ventennio, grazie a figure storiche di grande importanza, come Fortunato Nevicati, figura di punta del movimento operaio povigliese caduto in Spagna nel 1936 proprio combattendo contro il fascismo.

I libri


La mappa della resistenza a Poviglio

Guarda la scheda con tutte le informazioni sui Monumenti

(Read the complete information sheet about the monuments)